Case editrici – Feltrinelli. Piano quinquennale senza la Borsa

‘Prima Comunicazione’, numero 348, Febbraio 2005 – Feltrinelli programma i suoi prossimi 5 anni, e rinuncia definitivamente alla Borsa. Lo sbarco in piazza Affari, che sembrava dietro l’angolo fino a un paio d’anni fa, non fa più parte dei programmi del gruppo per il quale l’amministratore delegato Giuseppe Antonini ha presentato un piano di sviluppo quinquennale. Da un punto di vista organizzativo il fulcro del progetto è la nascita di una holding dalla quale dipenderanno due srl: la casa editrice e le librerie. Nella spa, che avrà  una dotazione di 30 milioni, la famiglia Feltrinelli si è già  impegnata a investire altri 20 milioni. In questo ambito il gruppo valuterà  anche qualche forma di diversificazione, a partire probabilmente dal cinema. Per quanto riguarda i risultati, nel 2005 i libri dovrebbero produrre un venduto nell’ordine dei 46 milioni (erano 31 nel 1999), mentre i risultati più incoraggianti arrivano dalle librerie, che ormai coprono il 23,5% del mercato nazionale: il fatturato è di 327 milioni e il gruppo, dopo aver investito 100 milioni negli ultimi sei anni, conta di impiegarne altri 83 nel prossimo quinquennio. L’obiettivo è passare da 86 a 105 punti vendita, con 500 milioni di fatturato e 1.500 dipendenti, 250 in più dell’organico attuale.

______________________
Nella foto, Giuseppe Antonini

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale