Personaggi – Edoardo Garrone. Fa una fondazione per la cultura del fare

‘Prima Comunicazione’, numero 348, Febbraio 2005 – L’ispirazione l’hanno trovata in Diderot, il quale sosteneva che “non basta fare il bene, bisogna farlo bene”. E per fare bene il bene una illustre famiglia genovese, i Garrone-Mondini, petrolieri (Gruppo Erg) con un forte interesse nel mondo dell’arte e dell’editoria (Il Riformista) e molto attivi nella vita sociale del Paese, hanno deciso di dare vita a una fondazione che si distinguesse dalle altre. È nata così la Fondazione Edoardo Garrone, con scopi di promozione culturale, scientifica e sociale a livello nazionale e internazionale. Con un comitato d’onore di alto livello (M. Enrique Baron Crespo, Luca Cordero di Montezemolo, Renzo Piano, Enrico Salza, Umberto Veronesi) e un brillante comitato scientifico (Alessandro Amadori, psicologo e saggista, Vittorio Bo, editore e imprenditore culturale, Remo Bodei, filosofo, Antonio Calabrò, direttore di ApCom, Luigi Cavalli Sforza, genetista, Daniela Colombo, economista dello sviluppo), la Fondazione Edoardo Garrone parte con un’ambizione alta. “Gli imprenditori hanno imparato a leggere e a scrivere”, spiega Maurizio Luvizone, già  responsabile dell’immagine del gruppo petrolifero, professore di economia, mercato e promozione dell’arte all’Accademia linguistica di belle arti di Genova e ora segretario generale della Fondazione. “È ora di chiudere la fase in cui i privati erogavano denaro passivamente. Adesso gli imprenditori devono, oltre che offrire disponibilità  finanziarie, anche trasmettere idee e passioni, comunicare il ‘saper fare’, veicolare la cultura profonda della creatività  industriale”. Tre le linee su cui si articola la Fondazione, che nasce come naturale evoluzione dell’impegno delle famiglie Garrone e Mondini e delle società  del Gruppo Erg, la prima riguarda la produzione in proprio di attività  culturali e sociali; la seconda la coproduzione per importare e far rivivere occasioni di cultura, che spesso annegano in una ingiusta indifferenza, la terza riguarda l’ospitalità  di eventi politici, culturali, scientifici, letterari, ma anche seminari e workshop, nella sede che sta per essere definitivamente riattata e che è situata a via San Luca, cuore storico di Genova.

_____________________
Nella foto, Edoardo Garrone

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale