Istituzioni – Fondazione Umberto Veronesi. Conferenza sul futuro della scienza

‘Prima Comunicazione’, numero 348, Febbraio 2005 – Umberto Veronesi, Marco Tronchetti Provera e Giovanni Bazoli promuovono la confluenza tra cultura scientifica e società  con una conferenza mondiale a Venezia Dal 21 al 23 settembre, l’isola di San Giorgio a Venezia sarà  il palcoscenico della ‘Prima conferenza mondiale sul futuro della scienza’. L’iniziativa, promossa dalla Fondazione Umberto Veronesi, dalla Fondazione Giorgio Cini e dalla Fondazione Silvio Tronchetti Provera, è un tentativo di ‘leggere nel futuro’ in un momento in cui, in Italia, si avverte un iniziale distacco tra comportamenti della società  e valori della ricerca e della scienza. “La ragione di questa conferenza è da tempo sotto gli occhi di tutti: non soltanto nel nostro Paese c’è un distacco tra la cultura scientifica e la società , ma avanza un movimento antiscientifico che produce conseguenze negative”, spiega Umberto Veronesi, oncologo di fama internazionale, ex ministro della Sanità , direttore dell’Istituto europeo di oncologia (Ieo) e ispiratore dell’iniziativa. “Senza sviluppo scientifico c’è obsolescenza e regressione, e il rischio, a lungo termine, di essere colonizzati da Paesi più attenti del nostro a questi aspetti”, continua Veronesi. “Purtroppo, con il progresso della scienza nasce spesso il timore che essa possa omologare la popolazione e disumanizzarla; invece occorre semplicemente creare un dialogo, aprire una breccia tra i muri”. All’appuntamento di Venezia, saranno molti i premi Nobel, gli studiosi provenienti da tutto il mondo e i personaggi della cultura – come Rita Levi Montalcini, Carlo Rubbia, Michael Bishop, Paul Nurse, Luc Montagnier, Margherita Hack, Gianfranco Ravasi ed Emanuele Severino, per citarne solo alcuni – che si confronteranno sulle ragioni e sull’evoluzione della scienza con filosofi, teologi, economisti e politici. L’iniziativa svilupperà  tre grandi temi a proposito della centralità  della cultura scientifica nel dibattito culturale e sociale: la relazione tra la scienza e i valori (l’etica, la religione, l’indipendenza degli scienziati dagli enti finanziatori), l’impatto della scienza sulla vita dell’uomo (le future fonti di energia, il Dna, la sfida al cancro, la comunicazione) e il rapporto tra la scienza e i poteri (la tecnologia, l’economia e gli equilibri possibili con il mondo politico).

_____________________
Nella foto, Marco Tronchetti Provera e Umberto Veronesi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale