Quotidiani – ‘Metro’. Si espande in Lombardia

‘Prima Comunicazione’, numero 347, Gennaio 2005 – Dall’autunno si sapeva che nel 2005 Edizioni Metro avrebbe raggiunto con il suo quotidiano gratuito altre città  dopo Roma e Milano (vedi Prima n. 343, pag. 28). Il primo passo è avvenuto in Lombardia, dove dal 10 gennaio Metro è distribuito, nelle stazioni e nel centro città , anche a Monza, Lecco, Bergamo, Pavia, Lodi e Varese con una tiratura complessiva di 70mila copie che si aggiungono alle 230mila già  diffuse a Milano. “Per noi la Lombardia è un’area particolarmente interessante per la raccolta pubblicitaria”, spiega il direttore generale di Edizioni Metro, Alexander Koeb. “Con le nuove edizioni siamo in grado di coprirla in modo molto più omogeneo rafforzando il valore pubblicitario del giornale. Contemporaneamente offriamo un migliore servizio ai lettori, molti dei quali, in una zona di forte pendolarismo con Milano, forse prima non riuscivano a leggere regolarmente Metro e ora potranno farlo con continuità “. Per quanto riguarda le prossime edizioni, Koeb si limita a confermare che al vaglio ci sono diverse città  italiane. Nel 2004 la casa editrice ha fatturato in pubblicità , secondo quanto risulta a Prima, circa 18 milioni di euro. Più o meno il 50% delle entrate viene dalla nazionale, raccolta dalla concessionaria Publikompass: “Lo scorso anno la nazionale è cresciuta del 20%, Metro ormai è un quotidiano che rientra a pieno titolo nella pianificazione delle grandi campagne”, sottolinea Koeb.

______________________
Nella foto,
Giampaolo Roidi, neodirettore di Metro

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale