Case editrici – Cairo Editore. Arriva Gianni Vallardi

‘Prima Comunicazione’, numero 346, Dicembre 2004 – L’incarico più prestigioso e di maggior potere nel mondo editoriale italiano, prima che arrivasse Vittorio Colao, è stato nelle mani di un signore di grande nome e di scarsa notorietà : Gianni Vallardi, amministratore di Rcs MediaGroup, l’uomo che ha guidato il più grande quotidiano italiano, il Corriere della Sera, e il più diffuso quotidiano sportivo europeo, La Gazzetta dello Sport. L’ultimo discendente di una dinastia di editori e librai attivi a Milano dai tempi di Maria Teresa d’Austria fino al 1980 quando proprio Gianni Vallardi, a 27 anni, riceve l’incarico dal Tribunale di Milano di liquidare la ditta di famiglia. Gianni Vallardi è uno specialista dell’editoria. In editoria ha cominciato e dall’editoria non è mai uscito. Arriva Vittorio Colao. Il 27 settembre 2004, Vallardi dà  le dimissioni dal gruppo. Verso la metà  di novembre incontra Urbano Cairo. Nel giro di qualche settimana l’accordo è fatto: Vallardi entrerà  nel gruppo Cairo come amministratore delegato della nuova società  (ancora non definito il nome) che si occuperà  dello sviluppo editoriale del gruppo, con la esclusione dei periodici affidati a Ernesto Mauri. Se l’editore Urbano Cairo punterà  a realizzare un quotidiano diretto a un grande target (non lo chiama più giornale popolare perché si rivolgerà  a un target medio alto), sensibile ai veri interessi della gente, sarà  Vallardi a esserne il primo responsabile di gestione. (La versione integrale di questo articolo, salvo alcuni aggiornamenti, è stato pubblicato su Prima, maggio 2004).

____________________
Nella foto, Gianni Vallardi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale