Carlo Rossella – Da direttore di ‘Panorama’ a direttore del ‘Tg5’

‘Prima Comunicazione’, numero 345, Novembre 2004 –  A quello vecchio (Mentana) non gli usciva una congratulazione nemmeno se lo strizzavano come uno straccio, quello nuovo (Rossella) ha presto trovato eleganti parole per spalmare miele sull’io dei giornalisti. Tanto uno era burbero e sfottente, quanto l’altro è garbato e suadente. La redazione freme e trema, ma lui ha giurato a più di uno di loro che “non farà  mai del Tg5 un Panorama televisivo” o, peggio ancora, “un Rossella 2000″, come lo rimproverano da anni, attribuendogli grandi doti nel dipingere di rosa qualsiasi prima pagina che gli capiti sotto mano. Alle prime viste il Tg5 di Rossella, alla faccia di tutti quelli che non smettono di dargli del marchettaro, va benone. Persino meglio di quello di Mentana. Laureato in economia, praticante alla Notte nel febbraio del 1969, passa presto alla Stampa di Alberto Ronchey e nel 1971 fa una prima tappa a Panorama come inviato di politica e attualità . Poi passa l’oceano e si innamora dell’America e prende a viaggiare in lungo e in largo finché nel gennaio 1991 lo ferma l’Avvocato e lo nomina direttore di Stampa Sera. Rossella scalpita e dopo pochi mesi torna al vecchio amore, Panorama, come vice direttore vicario. A settembre del ’94 viene nominato direttore del Tg1 con un successo record di ascolti. A maggio del 1966 l’Avvocato lo chiama di nuovo a sé, questa volta per dargli la direzione della Stampa, che lascia nel 1998 per andarsene nella diplomatica Washington, pane per i suoi denti. Nell’estate del ’98, bel salto a Mediaset dove diventa responsabile di ‘Verissimo’ e nell’ottobre del 2000 riabbraccia Panorama come direttore. Ora siede comodo sulla bella poltrona che fu di ‘Mitraglietta’ e dalle finestre guarda un cumulo di verde e di rovine antiche che ora sono come sue.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro