Quotidiani – ‘Italia che cambia’. Un quotidiano tutto azzurro a fine anno

‘Prima Comunicazione’, numero 345, Novembre 2004 – Il numero zero è già  sul tavolo di Silvio Berlusconi: 16 pagine formato tabloid da distribuire agli iscritti e mandare in edicola. Manca solo il suo definitivo via libera per mettere in moto la macchina operativa. “E nel giro di un mese”, affermano al quartier generale di Forza Italia, “saremo in grado di andare in stampa”. Tutto è infatti pronto per la nascita del quotidiano azzurro che potrebbe avvenire anche prima della fine dell’anno, come ha fatto intendere Sandro Bondi, il coordinatore del partito. I soldi infatti ci sono (quelli del finanziamento pubblico ai giornali di partito) e non mancano gli eventuali investitori. Denis Verdini, parlamentare ed editore del Giornale della Toscana, oltre che amministratore del Foglio, da più di un anno e mezzo sta lavorando al progetto che finora non era decollato perché al giornale Berlusconi avrebbe preferito più una radio per non invadere un campo già  presidiato dalla stampa amica. L’estate scorsa è andato però convincendosi che, in vista dei prossimi impegni elettorali e in mancanza di un piano di frequenze idoneo per realizzare la radio che aveva in mente, quella del quotidiano poteva essere la soluzione giusta per comunicare in modo capillare e senza intermediari ai propri elettori e simpatizzanti “ciò che Forza Italia sta facendo per cambiare l’Italia”. E dalla sua villa in Sardegna ha lanciato il segnale che molti aspettavano da tempo: Forza Italia è, infatti, l’unico partito a non avere un proprio giornale nonostante la disponibilità  dei finanziamenti pubblici.  Scelto il nome della testata, L’Italia che cambia, il primo problema che si è presentato è stato sul tipo di quotidiano da mettere in campo. House organ o un giornale vero e proprio? La scelta è caduta su un quotidiano di 16 pagine, soprattutto di politica, con i commenti, la cronaca e i fatti del giorno, da distribuire però essenzialmente per posta a tutti gli iscritti (circa 250mila) e solo in parte da mandare in edicola 5 giorni su 7 (tranne la domenica e il lunedì) con una tiratura complessiva di circa 350mila copie in gran parte gratuite anche per non disturbare i quotidiani che, indirettamente, fanno parte del gruppo, come Il Foglio e Il Giornale.

______________________
Nella foto, Sandro Bondi

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale