Periodici ““ ‘Link’ Il nuovo’Link’ di Mediaset

A metà  novembre Link, ‘Idee per la televisione’, il semestrale sulla comunicazione edito da Rti, la società  del gruppo Mediaset, esce rinnovato nel formato (ridotto a 17×24) e nella grafica (aumentano i colori utilizzati nelle pagine interne).  Il nuovo corso del periodico diretto da Laura Casarotto, responsabile marketing tivù di Rti, si presenta nella doppia anima di rivista e di libro con la parte centrale impegnata in un dossier su cinema e televisione. Per la parte televisiva l’inchiesta si affida alle interviste al direttore generale programmi di Sky Tv Italia, David Bouchier, e al responsabile fiction della 7, Alfredo Moroni; per il cinema parlano invece l’amministratore delegato di Raicinema, Giancarlo Leone, e l’amministratore delegato di Medusa, Giampaolo Letta.  Oltre agli interventi di Gianni Canova, Mario Sesti e Peppino Ortoleva, il numero in uscita comprende interviste esclusive a Lars Von Trier, Molly Stentsgaard e David Cronenberg, di cui viene pubblicato anche l’incipit di una sceneggiatura inedita dedicata alla Ferrari. Tra gli altri argomenti, Link si occupa anche di tivù interattiva (nell’esperienza della Bbc), di merchandising televisivo, di reality show (in particolare, dell’evoluzione delle modalità  narrative da ‘Grande Fratello’ e ‘Survivor’ in poi) e di fiction (con una analisi di dieci anni di trend negli Usa). Link (il direttore editoriale è Marco Paolini, capo del marketing e coordinamento palinsesti e merchandising di Rti) è distribuito da Pde e si trova in vendita a 15 euro nelle principali edicole e in libreria.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale