DIONISIO MASCàŒA – Da vice direttore a direttore dell”Unione Sarda’

Insomma, uno dei pochi giornalisti sportivi coerenti con quello di cui si occupa. Nato a Cagliari il 21 settembre 1949, Mascìa arriva all’Unione Sarda il 1° marzo del 1974 come abusivo. Destino comune di molti se non di quasi tutti quelli che hanno voluto e continuano a ostinarsi a volere entrare nel giornalismo. Il suo purgatorio però dura relativamente poco: tredici mesi, visto che il 1° aprile 1975 viene assunto con tutti i crismi ufficiali. Da subito si occupa di sport (fin da abusivo viene mandato come inviato a seguire il ritiro del Cagliari) e di sport si occuperà  per gran parte della sua carriera. Nominato inviato nel 1986, Mascìa diventa condirettore del quotidiano sardo nel 2002. Nel frattempo pensa una bella idea: resuscitare L’informatore del lunedì, la testata che andava appunto in edicola quel giorno della settimana e che ora viene rilanciata riempiendola di notizie sportive. Dopo un anno e visto il successo, la testata cambia nome e diventa L’informatore sportivo di cui viene nominato condirettore. Dal 27 settembre è direttore dell’Unione Sarda e teme di non avere più tanto tempo per dedicarsi alle attività  sportive che tanto ama: “Da noi i gradi alti del desk lavorano dodici ore al giorno”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro