Televisione ““ Rai. Un po’ ai privati

Il mondo finanziario non sembra attendere con troppo entusiasmo la privatizzazione della Rai. La privatizzazione della tivù pubblica viene considerata ovviamente come un’opportunità : ma diversi elementi spiegano la relativa freddezza con cui attualmente gli ambienti finanziari guardano al processo di privatizzazione in corso. Innanzitutto la cessione di quote di capitale Rai ai privati non è imminente. La fusione tra Rai Holding e Rai spa, approvata dall’assemblea delle due società  l’8 settembre scorso, rappresenta solo il primo passo verso la privatizzazione: solamente tra circa 4-6 mesi, cioè tra gennaio e marzo del 2005, dovrebbe effettivamente avviarsi quel processo che porterà  alla quotazione del 5-10% del capitale Rai in Borsa, come vorrebbe il ministro delle Comunicazioni Maurizio Gasparri. L’iter è quindi ancora all’inizio e si annuncia non breve e non facile; soprattutto, per questa prima tranche, la quota da immettere sul mercato potrebbe essere troppo esigua, anche se sono tuttora in discussione ipotesi di quotazione del 20-30% del capitale Rai. “È presto per azzardare valutazioni precise”, avverte Oriana Cardani, analista del comparto media e tlc di RasBank. “Prima della privatizzazione devono essere ancora compiuti due passi preliminari ma fondamentali: devono essere separate le attività  di servizio pubblico finanziate dal canone e quelle propriamente commerciali sostenute dalla pubblicità . Inoltre deve essere definita la questione del tetto pubblicitario, che mette un limite alla crescita dei ricavi delle attività  commerciali”.  Due problemi non da poco. Comunque vada, la Rai si avvia a diventare una public company governata da top manager di nomina sostanzialmente pubblica e continuerà  a essere soggetta alle decisioni governative relative al canone. E questo scenario in generale non entusiasma il mondo finanziario, che invece ovviamente valuta a premio i titoli che permettano il controllo aziendale e la maggiore libertà  di valorizzazione e di gestione da parte del management.

__________________
Nella foto, 
Piero Gnudi, presidente di Rai spa (e di Enel). Foto Imagoeconomica.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale