Personaggi ““ Boris Biancheri. L’ambasciatore degli editori

Qualcuno ha circonflesso il sopracciglio e approfondito un paio di solchi rugosi sulla fronte quando venerdì 18 giugno il comitato di presidenza della Fieg ha di fatto investito Boris Biancheri della carica di presidente dell’associazione delle aziende editrici di giornali quotidiani e periodici e le agenzie nazionali di informazione quotidiana della stampa. Biancheri è ex ambasciatore, editorialista della Stampa, presidente dell’Ansa, presidente dell’Ispi (Istituto per gli studi di politica internazionale), presidente della Marsh spa (del gruppo Mmc, Marsh & McLennan Companies) e – come si suol dire – last but not least stimato scrittore. Alla sua nomina a presidente della Fieg qualcuno ha battuto i pugni sul tavolo e i piedi sull’impiantito perché due erano le scuole: o si trovava un nome esterno forte come quello di Luca Cordero di Montezemolo (che aveva promesso di tenere la postazione per il tempo necessario solo a nominare un successore) o si sceglieva un editore puro. Nomi ne erano girati non pochi. Qualcuno aveva fatto perfino quello di Cesare Romiti, mentre Francesco Gaetano Caltagirone, petroso proprietario del Messaggero e del Mattino, aveva chiesto che il proprio gruppo fosse più rappresentato in Fieg. Era però Carlo Perrone, editore del Secolo XIX, quello che più aveva fatto la bocca a quella presidenza che riteneva di meritare come nessun altro. Il Gruppo Espresso aveva però scelto un nome di notevole valore e alla fine è riuscito a imporlo. Carlo Caracciolo, amico ed estimatore di Biancheri al punto da aver fatto di tutto per dargli la presidenza dell’Ansa, aveva spiegato a destra e a manca che solo l’ambasciatore era l’uomo giusto, con soddisfazione dello stesso Caltagirone e di qualche altro riottoso. Nato il 3 novembre 1930, Boris Biancheri Chiappori è lo charme fatto persona, senza però alcuna delle melensaggini che condiscono il carattere di alcuni charmosi né tanto meno i tic che rendono insopportabili i vanitosi. Marito di Flavia Arzeni – germanista molto ammirata e autrice, tra l’altro, di un mosaico letterario di notevolissime dimensioni, quel ‘Berlino, un viaggio letterario’ che Sellerio ha pubblicato nel 1997 – Biancheri è uomo dalle molte vocazioni.

_____________________
Nella foto, Boris Biancheri

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale