ANTONIO BIELLA – Da vice direttore a direttore del ‘Corriere del Giorno di Puglia e di Lucania’

“Cataldiano perché i tarantini sono molto legati al santo patrono che è appunto San Cataldo”. Racconta che da trent’anni fa orgogliosamente parte di quella Confraternita del Carmine che, forte di 1.800 aderenti, durante la Settimana santa, dalle 5 del venerdì pomeriggio alle 9 del sabato mattina, passetto dopo passetto, percorre una processione lunga un chilometro. Uno così ha una dote sicura: la pazienza. E non è nemmeno l’unica se è vero (ed è verissimo) che è sposato da quando aveva 18 anni (ora ne ha 56) ed è anche un fedele membro degli scout italiani. La carriera di Biella inizia nel 1973 quando lui era ancora un fotoamatore che, con la macchina fotografica al collo, era per caso capitato sul luogo di un famoso delitto. La foto l’aveva venduta alla redazione locale del Tempo e dopo una collaborazione di tre mesi era stato promosso fotoreporter. Sostituzione dopo sostituzione, contrattino dopo contrattino (ma per cinque anni ha guadagnato 20mila lire al mese, ci tiene a ricordare), Biella passa un decennio nel quotidiano romano che però è molto presente in Puglia con pagine locali ben radicate e molto lette. Assunto al Corriere del Giorno nel ’79, viene licenziato l’anno successivo ma di nuovo richiamato nell’83. Da quel momento non si muove più. Nell’85, dopo tante teste mozzate, sparatorie, laghi di sangue, molla la cronaca nera e giudiziaria e si dedica a quella politica: “Credevo che così mi sarei dedicato a qualcosa di meno cruento. Mi sbagliavo”. Nel ’91 è capocronista e parte per la provincia riuscendo a portare a casa centinaia di copie che erano date per perse. Poi caporedattore, quindi vice direttore, fino a quando arriva al traguardo della direzione.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro