Leonardo Zega – Da editorialista della ‘Stampa’ a direttore di ‘Club 3’

Da sempre è una delle voci più illustri che spiegano la visione cristiana sulle quotidiane vicende del mondo, sui giornali di casa sua, la Periodici San Paolo e soprattutto per quasi vent’anni su Famiglia Cristiana, di cui è stato direttore dall’80 al ’99, ma anche su varie testate laiche. Oggi, a 76 anni, lo richiamano in servizio per affidargli la direzione di Club 3, il mensile per gli ‘over 50’ della San Paolo, nato una ventina d’anni fa e che ad aprile verrà  rilanciato e potenziato per pescare in quel potenziale bacino di 12 milioni di anziani che rappresentano il mercato più ambito e più ghiotto per i consumi e gli investimenti pubblicitari. Don Leonardo Zega, nato in provincia di Macerata, dopo gli studi in seminario e alla Gregoriana e l’ordinazione sacerdotale nel ’54, ha sempre lavorato nel giornalismo nelle varie redazioni delle edizioni paoline. A Milano arriva nel ’67, dopo essere stato sei anni in Estremo Oriente. Nel ’68 diventa direttore generale dei periodici e vice direttore di Famiglia Cristiana che dirigerà  dall’80. La scelta di don Zega mira a far convivere nel mensile le due vocazioni della casa editrice: condividere la modernità  e orientarla alla fede.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Tokyo 2020, il Cio butta acqua sul fuoco: I giochi olimpici non sono a rischio, si lavora a un’eccellente riuscita della manifestazione

Tokyo 2020, il Cio butta acqua sul fuoco: I giochi olimpici non sono a rischio, si lavora a un’eccellente riuscita della manifestazione

Mobile World Congress di Barcellona 2021: dopo Ericsson, Sony e Nokia rinuncia anche Google. Per le compagnie incontri online

Mobile World Congress di Barcellona 2021: dopo Ericsson, Sony e Nokia rinuncia anche Google. Per le compagnie incontri online

Brunetta: Sbloccati tutti i concorsi pubblici e saranno digitalizzati. Mai più carta e penna

Brunetta: Sbloccati tutti i concorsi pubblici e saranno digitalizzati. Mai più carta e penna