Periodici – ‘Per me’. Il business dell’anima

“Possiamo precisare una cosa?”. Prego. “Tutti dicono che questa improvvisa voglia degli editori italiani di pubblicare giornali di psicologia sia nata dal grande successo di Psychologies in Francia. Per carità , Psychologies è un giornale fatto benissimo, ma nel caso del nostro Per me rivendichiamo un’ispirazione autonoma. Quando nel novembre 2002 abbiamo rinnovato Donna Moderna, in embrione gli ingredienti c’erano già  tutti: il desiderio di valorizzare gli aspetti emotivi della vita e di avere più tempo per occuparsi di sé, la voglia di vivere con più leggerezza e senza sensi di colpa per i momenti di piacere che si riescono a rubare alla routine quotidiana”.  Sarà  anche per questo che Patrizia Avoledo e Cipriana Dall’Orto, direttore e condirettore del settimanale Donna Moderna e ora anche di Per me, di questo loro nuovo mensile che la Mondadori manderà  in edicola il 26 febbraio parlano come del “primo femminile italiano di psicologia”, mettendo l’accento sulla parola femminile: “La prima intuizione che ci ha permesso di dare un’identità  al giornale è stata che, più che fare un moderno manuale di divulgazione, era giusto partire dal mondo dell’interiorità  delle donne, dalla loro attitudine a mettersi in una relazione psicologica con tutto ciò che le circonda”, spiega Avoledo. La storia di Per me – che in questa nuova nicchia editoriale è stato preceduto da Yourself e sarà  seguito a marzo da un supplemento sulla psicologia allegato a Natural Style (Cairo Editore) e più avanti dall’edizione italiana di Psychologies (Hachette Rusconi) – comincia la scorsa primavera quando ‘travolti dal successo’ dei libri dello psichiatra e psicoterapeuta Raffaele Morelli allegati a Donna Moderna – 120mila copie vendute in media a ogni uscita, i titoli portati a dieci dai sei iniziali – in Mondadori hanno la riprova che è arrivato il momento di studiare un mensile tutto dedicato alla psicologia e il direttore generale dei periodici, Nini Briglia, incarica Avoledo e Dall’Orto di preparare il progetto. Il punto di partenza è che Per me deve essere un femminile completo, con l’attualità , la moda, la bellezza – naturalmente lette in chiave psicologica – tanti personaggi e tante storie raccontate e un buon numero di esperti per dare la giusta autorevolezza al giornale.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale