Case editrici – Caltagirone Editore. Vuole ‘il Gazzettino’

Ma vuoi vedere che dopo tanto litigare fra le due fazioni dei soci del Gazzettino, a godere sarà  solo Caltagirone? Per come si sono messe le cose fra dicembre e gennaio tutto fa pensare che andrà  proprio così, cioè che il quotidiano triveneto, bandiera del Nordest, se lo prenderà  l’imprenditore romano, editore del Messaggero, del Mattino, di Quotidiano e di Leggo, oltre che detentore del 2,04% di Rcs MediaGroup. Martedì 23 dicembre Franco Caltagirone annuncia di aver avviato gli accordi preliminari per l’acquisto del 30,47% della Sep, Società  editrice padana, proprietaria della testata e delle attività  del Gazzettino. Per l’occasione mette a disposizione 41 milioni di euro, offrendo per ogni azione 14 euro. Quel 30 e rotti per cento non è altro che la quota dei soci di minoranza rappresentati dal calzaturiero Luigino Rossi, per 18 anni presidente della società , estromesso due anni fa dal gruppo che fa capo a Gilberto Benetton. Dunque la cosa non cambierebbe la distribuzione dei pesi e dei poteri nella società : minoranza era con i veneti, minoranza resta con Caltagirone.  Invece le cose si mettono subito su un piano inclinato che fa scivolare la maggioranza in mano al nuovo pretendente. C’è infatti un altro 12% di soci di minoranza non rappresentati da Luigino Rossi ma dai Bastianello della Gecos che sta trattando per vendere. E fanno altri 16 milioni per toccare il 42,47%. Ma la frana della minoranza trascina con sé quote della maggioranza. L’offerta di denaro contante e la supervalutazione delle azioni Gazzettino hanno accelerato un processo di sfilacciatura che da qualche tempo mina la compattezza della maggioranza. Succede così che anche gente come Vittorio Coin e Dino Martoriello (Berica finanziaria) si dica disposta a vendere i suoi pacchetti, in tutto un altro 10%. Naturalmente agli altri soci resta il diritto di esercitare la loro opzione pro quota entro trenta giorni dalla comunicazione dell’offerta di Caltagirone a ogni singolo socio, per cui se ne parlerà  verso la fine di febbraio. Ma anche qui le cose non sono semplici.

___________________________
Nella foto, Franco Caltagirone

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale