Fashion victims – La vendetta di Yves Saint Laurent

Una tragedia. L’addio di Tom Ford (ma anche quello di Domenico De Sole) al Gruppo Gucci è una vera tragedia. E che succederà  ora? Tra lacrime disperate e mani nei capelli, le ipotesi sono tante come tanti i nomi lasciati cadere qua e là  e che fanno disperare ancora di più. E chi dice che comprano Versace, e chi che uno va a fare l’attore e l’altro va da Valentino, e che Gucci lo disegnerà  questo e che Saint Laurent quest’altro (addirittura si dice Jean Paul Gaultier). Voci, urla, “la gente parla”, diceva Tina Pica. E dice pure che sì, è vero che non si prendevano proprio come carattere Ford e Pinault (che è sempre il padrone, e voleva che gli altri due se lo mettessero in testa) e De Sole e questo tale Weinberg che è il braccio destro del padrone. Ma è vero anche che il vero scoglio sul quale si è arenata la trattativa del rinnovo del contratto tra la coppia Ford-De Sole e il Franà§ois Pinault è stato quel macigno che si chiama Yves Saint Laurent, che Ford si intestardiva a voler dirigere creativamente e che Pinault gli voleva togliere perché nel primo semestre del 2003 il marchio ha perso 40,3 milioni di euro, contro i 33 milioni del primo semestre 2001. A quel punto, è chiaro che Pinault si è incazzato e, presuntuoso com’è (è pur sempre un ex commerciante di legname), ha deciso che ce la faceva da solo. E se veramente Gaultier andasse a disegnare Saint Laurent, allora sarebbe vero che un po’ di veleno l’ha buttato pure quella vecchia volpe di Pierre Bergé, il socio-amante storico di Yves, perché l’ex enfant prodige Jean Paul è sempre stato il preferito di Pierre, che l’avrebbe voluto successore, un giorno, proprio di Yves. E se fosse vera questa? Beh, allora si tratterebbe proprio di una vendetta di Yves che di quei due lì, Ford e De Sole, non voleva sentire neanche il nome (ma anche se non fosse così, Yves gliel’aveva giurata: “Questo, a fare la mia moda, non dura”, ha sempre detto).

________________________
Nella foto,
Yves Saint Laurent, il leggendario disegnatore francese di moda, annuncia a 65 anni il suo ritiro dal mondo della ‘haute couture’, lunedì 7 gennaio 2002 (foto Associated Press).

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale