Radio – Radio Classica. Luca Panerai alla consolle

Assumendo la carica di vice presidente di Radio Classica Luca Panerai, figlio ventisettenne dell’editore del gruppo Class, lascia la responsabilità  delle pagine ‘Mf Personal’ del quotidiano economico per confrontarsi con un impegnativo progetto di rilancio dell’emittente. “Dopo anni in cui il gruppo ha focalizzato la sua attenzione sui prodotti cartacei e sulla televisione”, dice Panerai, “ora è venuto il momento di concentrarsi su Radio Classica con l’obiettivo di farne un prodotto leader per il target di riferimento (composto da professionisti e utenza alta) e di estenderne al massimo la penetrazione anche su altre fascie di ascolto”. Il rinnovamento dell’emittente pluriregionale che alterna informazione economico-finanziaria a musica colta si concentra principalmente sui contenuti musicali e sulla loro presentazione. “La programmazione si deve aprire alla grande musica intesa nel senso più ampio coinvolgendo, oltre la classica, altri ambiti musicali come, ad esempio, il jazz”, precisa Panerai che ha intenzione di cambiare anche la modalità  di presentazione delle proposte musicali. Oltre alla nomina di Luca Panerai alla vice presidenza dell’emittente – che lascia la cura delle pagine di finanza personale di Mf al vice caposervizio Davide Fumagalli – l’amministratore delegato di Radio Classica Matteo Sordo assume la responsabilità  della pubblicità  dell’emittente, del circuito radiofonico MilanoFinanza Classica e del canale televisivo Cfn/Cnbc. Per questo incarico Sordo fa riferimento a Roberto Aliprandi, amministratore delegato di Class Pubblicità , la concessionaria del gruppo.

___________________
Nella foto,
Luca Panerai

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale