Fabiana Giacomotti – Direttore di ‘Luna’ e di ‘Mf Fashion’

Torna a fiorir la rosa, torna alla militanza quotidiana chi sulle botte a caldo s’è costruita un nome. Si trattava allora di media su Italia Oggi, si tratta ora di moda su Mf, ma la materia non scotta meno. Sicché c’è da aspettarsi che gutta dopo gutta Giacomotti scavi la lapide di quel mondo che le public relation hanno reso così impermeabile. Questa sembra anche l’intenzione dell’editore che su Mf Fashion sta puntando soldi e progetti.
La sezione crescerà  da 8 a 16 pagine, rivista nella grafica per esaltare le foto, con nuovi commentatori e collaboratori anche stranieri. Il mondo della moda e del lusso sarà  visitato a 360°, riservando un’attenzione speciale alla finanza  che avrà  una pagina e un ‘luxury index’, borsino delle aziende quotate del settore. Ma spazio anche ai personaggi con interviste, racconti, ritratti, gossip, carnet fotografici per animare la community della moda e delle aziende, avendo come referenti privilegiati i loro manager.  Fabiana Giacomotti, che nell’impresa può comunque contare sull’esperienza del caporedattore Francesca Delogu, si rivela sempre più donna di Class. Italia Oggi l’ha lanciata, Luna l’ha raccolta, Mf Fashion la rilancia. In mezzo tanti giornali e una vicedirezione, quella di Amica dal 2000 al 2002.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro