Michele Lupi – Da caposervizio di ‘Gq’ a direttore di ‘Rolling Stone’

Antonelli, 39 anni, è stato per anni direttore artistico della Sugar e consulente di Einaudi per la collana ‘Stile Libero’. Michele Lupi è già  di suo un personaggio da Rolling Stone, la rivista della controcultura americana lanciata nel ’77 a San Francisco da Jan Wenner. Milanese, 38 anni, sfugge al destino familiare di architetto a bordo della passione per le macchine da corsa che lo porta a collaborare ad AutoCapital e a seguire poi Luca Grandori a Dove e a Gulliver. Passa un anno negli uffici Rcs di New York, poi si licenzia. È il ’97 e lui è inquieto, vuole fare cose nuove, più calde e coinvolgenti. Ha un motto, preso dall’architetto Achille Castiglioni: “Se vuoi fare un buon prodotto nuovo, segui l’istinto. Le ricerche di mercato ti fanno fare quello che c’è già “. Lavora ai programmi televisivi di Fabio Fazio e nel ’99 a Mtv. Intanto viaggia in moto per il mondo scrivendone per Sette, per D, per Motociclismo fino a quando Andrea Monti non lo ingaggia per Gq. A novembre da Feltrinelli esce il suo ‘Reifert, storie di uomini con la velocità  nel cuore’.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Cambio ai vertici dell’affiliata italiana di Philip Morris. Nominati Eleonora Santi, Gianluca Iannelli e Mirko Vaccaro

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Malagò (Coni) sulla riapertura degli stadi: speriamo novità in settimana, ma così è difficile fare marketing e sinergia commerciale

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro

Il sogno del Festival della Mente nell’anno della pandemia, fra numeri e futuro