Periodici – ‘Maxim’. L’antimaschile di Monti

Andrea Monti l’aveva annunciato: il suo Maxim sarebbe stato l”antimaschile’, cioè un giornale che parla all’uomo senza solleticare prima di tutto il macho che è in lui. E su questo slogan ha centrato la campagna di lancio della testata, in edicola dall’11 settembre al prezzo di 2 euro. “Maxim informa come un newsmagazine e intrattiene con ironia e senza volgarità “, spiega Monti, che del mensile è editore (attraverso la casa editrice Magnum) e direttore, dichiarando un obiettivo di diffusione (a regime) di 100mila copie. Veste grafica realizzata dall’art director Lorenzo Giuffredi, un formato pocket allungato (17×25,5 cm), grande spazio alle immagini con il contributo di nomi importanti della fotografia, Maxim alterna rubriche e servizi di costume, tendenze, moda, cultura e spettacolo a molte inchieste e interviste di attualità , utilizzando anche articoli tratti dalle edizioni inglese (quella originaria) o americana della testata della Dennis Publishing, con la quale Monti ha un contratto di licenza per l’Italia. Col primo numero, tirato in 150mila copie, 244 pagine di cui un centinaio di pubblicità  raccolte dalla concessionaria Manzoni, Maxim regala, tanto per rimanere in tema, l”anticalendario’ 2004 con belle foto di attualità  e nessuna fanciulla nuda. Per la campagna di lancio, concentrata sui primi due numeri, la Magnum ha investito circa 450mila euro pianificati su Canale 5 e Italia 1, Radio Dee Jay, Repubblica, affissioni a Milano e Roma e speciali locandine affisse all’interno di locali e palestre selezionati in base all’affinità  del loro pubblico con il target della testata.

___________________
Nella foto, A
ndrea Monti

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale