Istituzioni – Commissione Ue. Un nuovo direttore e tanta tivù

Nel 2003 la Commissione europea spenderà  3,5 milioni di euro per sensibilizzare gli italiani su temi cruciali quali l’allargamento dell’Europa a dieci nuovi Paesi dell’Est e del Mediterraneo, la costituzione europea, la giustizia e la sicurezza comunitarie. L’investimento vedrà  la Commissione e il governo italiano, con il ministro per le politiche comunitarie Rocco Buttiglione, impegnati come partner per diffondere informazioni su queste tre priorità  attraverso tivù, Internet, stampa, dibattiti e centri di documentazione. Italia ed Europa si faranno ognuna carico di metà  della spesa; altri 700mila euro, versati questa volta in parte maggiore dalla Commissione, saranno gestiti dal Centro d’informazione e documentazione europea per fornire strumenti di approfondimento alla stampa locale e organizzare conferenze e incontri. “La Commissione”, spiega Pier Virgilio D’Astoli, 54 anni, calabrese, da luglio direttore della rappresentanza in Italia della Commissione europea, “ha realizzato dieci filmati dedicati alla diffusione della conoscenza dei dieci nuovi Paesi candidati a entrare nella Ue entro il maggio 2004, che saranno trasmessi su Raitre nell’ambito del programma ‘Geo & Geo'”. La campagna di sensibilizzazione passerà  anche attraverso spot istituzionali su tivù nazionali e locali, pubblicità  sulla carta stampata e video da trasmettere sugli schermi istallati negli aeroporti.

________________________
Nella foto, Pier Virgilio D’Astoli

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale