Carlo Montanaro – Da direttore dell’area ‘Arte e cultura’ della Darp a direttore di ‘Dove’

Urge una sterzata, e quindi uno sterzatore. Carlo Montanaro appunto, da settembre. Qualche idea c’è: puntare di più sugli stili di vita legati a scala minore, meno gran tour e crociere e panavision, e più itinerari curiosi, scoperte, stupori, silenzi, riscoprendo il piacere della guida, quello dell’abbigliamento giusto, dei comportamenti eleganti, e pure dell’investimento immobiliare accorto. Montanaro è un gentiluomo milanese 53enne di modi levigati e mestiere puntuto. A Dove c’è già  stato nel ’91 come caporedattore, dopo sette anni alla Gazzetta dello Sport per vela e motori seguiti nell’88 dalla direzione di Auto in Vogue, e prima di Carnet di cui è stato il direttore-fondatore. Negli ultimi anni era il responsabile degli eventi culturali e delle promozioni dell’area ‘Arte e cultura’, uno dei tre poli in cui si è strutturata la Darp, con quello del turismo e tempo libero e quello della nautica. Lascia alla vigilia di uno degli eventi più prestigiosi: la mostra sul Guercino curata da Dennis Mahon che si inaugura a Milano il 26 settembre.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. Ad agosto domina Che tempo che fa. Il ricordo di Toffa e Strada e gli Azzurri olimpici nei best post

TOP PROGRAMMI TV SUI SOCIAL e post più popolari. Ad agosto domina Che tempo che fa. Il ricordo di Toffa e Strada e gli Azzurri olimpici nei best post

L’emozione di tornare al cinema nella nuova campagna Hearst presentata a Venezia

L’emozione di tornare al cinema nella nuova campagna Hearst presentata a Venezia

WhatsApp legge i messaggi delle chat. Appaltatori esterni e intelligenza artificiale per esaminare testi, foto e video: l’indagine di ProPublica

WhatsApp legge i messaggi delle chat. Appaltatori esterni e intelligenza artificiale per esaminare testi, foto e video: l’indagine di ProPublica