Quotidiani – Giornale di Perugia. I progetti di Carlo Colaiacovo

La silente Umbria è a rumore. Almeno quella degli affari e dei giornali. Perché sta crescendo un quotidiano che farà  molta ombra al Corriere dell’Umbria e perché questa volta a muoversi non è qualche velleitario con le ambizioni più grandi delle sue tasche ma il fior fiore dell’imprenditoria umbra, anzi per dirla tutta, proprio il presidente degli industriali perugini, il cementiere di Gubbio, Carlo Colaiacovo. Due mesi fa Colaiacovo, alla guida di un gruppetto di 4/5 imprenditori locali, ha marciato da Gubbio su Perugia per rilevare Il Giornale di Perugia. Il quotidiano lanciato nel dicembre 2000 da Gigi Piccolo, un concessionario di pubblicità  del posto che aveva riesumato una testata storica del 1819, è un piccolo tabloid che vende attorno alle 500 copie e che viene stampato dalla Rotopress di Roma dopo la rottura con Alberto Donati che lo aveva ospitato sulla rotativa del Corriere. Colaiacovo, oltre che presidente dell’Associazione industriali umbra e della Fondazione della Banca dell’Umbria (nata dalla fusione della Cassa di risparmio di Perugia con Rolo Banca), è anche titolare di alcune emittenti, come Umbria Tv che copre tutta la regione e Telegubbio che, affiancata da Radiogubbio, diffonde nell’alta valle tiberina. Quindi non uno sprovveduto ma uno che ha ben chiari gli obiettivi e i mezzi per raggiungerli, e che coltiva dell’informazione un’idea alta. Come si vede dalle prime mosse. Per la direzione del giornale il 5 luglio ha richiamato in servizio Gabriella Mecucci, una perugina doc cinquantenne che per 28 anni ha lavorato all’Unità  dove fino alla chiusura è stata caposervizio dell’economia, capo della cultura e inviato. 

______________________
Nella foto, Carlo Colaiacovo

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale