Televisione – Eurosport. Tutto lo sport, in chiaro

Angelo Codignoni, leader di Eurosport parla del progetto di una rete televisiva sportiva in chiaro in Italia. “In Italia la fusione di due piattaforme, ratificata dalla commissione Europea, tra l’altro ha come conseguenza la dismissione di due frequenze terrestri. Che, quindi, sono disponibili sul mercato. E’ una situazione da cui possono nascere sviluppi interessanti anche per noi. In ogni caso siamo interessati a una sola frequenza”. Angelo Codignoni, presidente di Eurosport, il canale televisivo sportivo panaeuropeo distribuito in Italia da Sky, sta facendo un pensierino a un canale italiano in chiaro. Il numero uno di Eurosport è convinto che la presenza di una rete sportiva italiana, con una linea editoriale orientata su sport diversi dai maggiori, possa avere un suo posizionamento e trovare un equilibrio economico: “Certamente non sarà  una rete che farà  ricco lo sport Italiano”, dichiara. “Piuttosto, sarà  una rete che dovrà  collaborare con lo sport italiano per cercare anche di trovare dei modelli economici che lo valorizzino. Credo che un sistema come Eurosport abbia proprio questa funzione. Lo ha riconosciuto anche Jacques Rogge, presidente del Comitato olimpico internazionale: Eurosport è importante per gli sport cosiddetti minori, che minori non sono poi così tanto come si vede in occasione dei Giochi olimpici.  Rogge ha ragione, perché riusciamo insieme alle federazioni e agli sponsor a realizzare degli eventi, e anche a consolidarli e a farli crescere”.



_______________________
Nella foto,
Angelo Codignoni

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale