Televisione – Fox Channel. Il regno dei telefilm

“È il canale che abbiamo sempre sognato  ma che finora non eravamo riusciti  a realizzare da nessuna parte!”. Emiliano Calemzuk, il capo argentino di Fox Channels International Italia, è entusiasta di Fox, il canale che riunirà  sotto un unico logo le migliori serie americane disponibili sul mercato. Pronto a debuttare in agosto nel pacchetto basic PrimoSky di Sky Italia, la nuova piattaforma di pay tv di Rupert Murdoch. A Sky Italia puntano molto su Fox perché lo considerano il canale civetta per intercettare il pubblico più giovane, commercialmente molto appetibile. E soprattutto è uno dei gioielli di famiglia. Di diretta proprietà  di Murdoch, appartiene alla nidiata dei canali Fox presenti in tutte le piattaforme Sky del mondo. E il nascente esemplare italiano è una variante meglio riuscita dei Fox Entertainment che sono in genere un frullato  di intrattenimento leggero e serie. Calemzuk è legato da anni al mondo Fox: era capo dei Fox Channel in America latina e prima ancora di Fox Kids – sempre in Sud America – prima che il canale venisse ceduto alla  Disney. Viene dagli States, parla già  l’italiano e a Roma si trova benissimo. È arrivato in Italia lo scorso febbraio, si è insediato in uno dei palazzi della ex Stream e ha cominciato a lavorare in velocità  insieme alla sua squadra di oriundi latino-americani dei Fox Channels: Diego Londono, direttore marketing e comunicazione; Rafael Sandor, direttore creativo; Giulio Sobral, direttore tecnico.

________________________
Nella foto,
Emiliano Calemzuk

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale