Televisione – Rai. Sotto schiaffo della politica

Principio d’estate al calor bianco per Flavio Cattaneo, direttore generale della Rai. A giugno si è lanciato a testa bassa nel road show dei palinsesti autunnali che ha avuto tre tappe: Cannes, Roma e Milano. E non basta, perché con Mario Bianchi, capo della Sipra, si è fatto il giro dei principali inserzionisti, Ferrero in testa, per convincerli che qualcosa di nuovo c’è alla Rai. Mentre si annuncia un autunno difficile: sembra tramontata, infatti, se mai c’è stata, la pax televisiva con Mediaset. Prima, Pier Silvio Berlusconi ha fatto il fiscale rifiutando a Paolo Bonolis la liberatoria per ‘Miss Italia’, forte del fatto che Bonolis fino al 30 settembre è inchiodato a una esclusiva con Mediaset. Poi c’è stato il caso clamoroso di ‘Top of the pops’, il programma musicale di Raidue – format della Bbc – realizzato da Einstein Multimedia. Mentre la Rai rinnovava l’opzione, Mediaset glielo ha sfilato sotto il naso, facendo leva su un’offerta più ricca ai produttori Luca Iosi e Andrea Olcese. Italia 1 potrà  così sostituire ‘Super’, programma simile a ‘Top of the pops’, che non funzionava. Il direttore di Raidue, Antonio Marano, è fuori di sé e alla Rai minacciano ritorsioni contro la Einstein. Ma non è la televisione, è la politica che sta mandando in affanno il direttore generale. L’imprenditore del Nord ha assaggiato la lama affilata del Palazzo. Strasicuro dell’appoggio della maggioranza che lo ha nominato tre mesi fa, all’improvviso Cattaneo si è sentito mollato, dopo aver scoperto che il nuovo testo del ddl Gasparri uscito dalla commissione del Senato non conteneva l’articolo per prolungare la vita dell’attuale Cda. Con l’approvazione della legge gli attuali vertici dovrebbero decadere per lasciare posto a un consiglio eletto secondo le nuove regole. Cattaneo da manager vuole fare il rilancio della Rai e ha chiesto tempo per concludere il lavoro appena cominciato.

_____________________
Nella foto,
Flavio Cattaneo

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

ERRATA CORRIGE – Gazzetta del Sud e Giornale di Sicilia

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione di ‘Uomini Comunicazione’

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale

La nuova edizione del ‘Grande Libro dell’Informazione’ disponibile con ‘Prima’ in edicola e in digitale