Angela Coarelli – Da direttore editoriale di Ansaweb a direttore responsabile di ‘Ansalive’

Sulla soglia dei quarant’anni, dopo 15 anni di Ansa – 11 all’economia e 3 alla redazione televisiva per il canale Bloomberg – a maggio si è buttata in un lavoro a ciclo continuo, quello di direttore di Ansalive, la testata di informazione multimediale e multipiattaforma che, attraverso 16 edizioni giornaliere più altre 15 di approfondimento, distribuisce news per le radio, i portali vocali, Internet, tivù digitale, palmari e telefonini di ultima generazione. Un lavoro che si avvale della tecnologia di Ansaweb e della collaborazione di tutta la rete dell’agenzia, ma che proietta su chi lo pratica a orario pieno un’ombra malsana di occhi consumati al computer, capelli che cadono e digestioni difficili. Dev’essere però una preoccupazione di profani non praticanti perché invece il programma inietta inesausto entusiasmo ed energia in questa bella signora romana laureata in scienze politiche e approdata all’Ansa nell’87 dopo collaborazioni a vari giornali e oggi signora delle strutture multimediali dell’agenzia nazionale, che è come dire la donna che tiene le fila, e i file, del suo sviluppo nei territori di frontiera e del futuro.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Storia di copertina, Modalità Creatore di contenuti e Pagina dei servizi: nuove funzioni di LinkedIn per chi cerca lavoro, freelance e Pmi

Storia di copertina, Modalità Creatore di contenuti e Pagina dei servizi: nuove funzioni di LinkedIn per chi cerca lavoro, freelance e Pmi

Violazione dei sistemi del social e diffusione di dati degli utenti, il Garante avvia istruttoria su LinkedIn. Il social: Dati presi da altri siti

Violazione dei sistemi del social e diffusione di dati degli utenti, il Garante avvia istruttoria su LinkedIn. Il social: Dati presi da altri siti

Tokyo 2020, il Cio butta acqua sul fuoco: I giochi olimpici non sono a rischio, si lavora a un’eccellente riuscita della manifestazione

Tokyo 2020, il Cio butta acqua sul fuoco: I giochi olimpici non sono a rischio, si lavora a un’eccellente riuscita della manifestazione