TV: ANGELA,I GIORNALI PIENI DI ‘BUFALE’ SUL PARANORMALE

 
SPE:TV
2008-12-22 17:24
TV: ANGELA,I GIORNALI PIENI DI ‘BUFALE’ SUL PARANORMALE+RPT+
V. ‘ANGELA COMPIE 80…’ DELLE 15.29 /++RPT CON TESTO CORRETTO++
ROMA
(ANSA) – ROMA, 22 DIC – “Nei giornali ci sono tante bufale sui ‘fenomeni paranormali” denuncia Piero Angela, dall’alto della sua esperienza di divulgatore scientifico. “I giornali – dice in un’ intervista rilasciata alla rivista Focus Extra (rpt Focus Extra) interamente dedicata al mondo del paranormale – sono responsabili, almeno in parte, della diffusione delle superstizioni. Amano pubblicare notizie – che si rivelano sbagliate – sull’esistenza di fantasmi o altri fenomeni paranormali. E il motivo è il mercato”. ” pieno di gente contenta di sentirsi raccontare fatti misteriosi ed eccitanti – prosegue Angela. “Si possono fare bei titoli. E poi non esiste il sistema di verifica che c’é per le altre notizie, come attendibilità  della fonte e controlli incrociati: in questo campo ognuno può dire quello che crede. Informazione dopo informazione, si forma nel cervello del lettore un orientamento a senso unico. E in questa trappola cadono non solo persone comuni in perfetta buona fede, ma a volte persino scienziati”.  (ANSA).
GIA/ S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo