IMPRESE: 200 FINANZIATE DA LINEA CREDITO GARANTITA MICROSOFT

IMPRESE: 200 FINANZIATE DA LINEA CREDITO GARANTITA MICROSOFT
MILANO
(ANSA) – MILANO, 7 APR – In tempi di rapporti complicati tra imprese e banche, c’é una piccola iniziativa alternativa che sembra avere successo: è la linea di finanziamento per investimenti in Information and communication technology (Ict) avviata da circa un anno da Microsoft in 15 Paesi del mondo: in Italia sono oltre 200 le imprese che hanno avuto accesso al finanziamento erogato da una società  specializzata inglese e garantito dalla stessa multinazionale statunitense. “Non siamo una banca – spiega Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Microsoft Italia – e faremmo peggio di loro questo lavoro, ma aiutiamo a finanziare chi investe in innovazione, magari ha già  altre linee di credito sulle quali discute e ha una buona attività  per guardare al futuro”. L’importo medio dei finanziamenti è di oltre 60mila euro, il 60% è andato a piccole e piccolissime imprese, il tempo medio di erogazione è inferiore ai quattro giorni. “Per il sistema produttivo italiano il punto è quello di uscire dalla crisi in condizioni migliori rispetto a quelle nelle quali si è entrati – conclude Jovane – e il governo potrebbe dare una mano all’Ict, anche perché si tratta di un settore trasversale a tutti gli altri: un euro investito in Ict ne genera quasi dieci volte di più”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti