PMI: MICROSOFT AVVIA SERVIZIO ONLINE PER COMPILAZIONE MODELLO 730

PMI: MICROSOFT AVVIA SERVIZIO ONLINE PER COMPILAZIONE MODELLO 730
(ASCA-CORRIERE COM.) – Roma, 14 apr – Microsoft Italia anche quest’anno aiuta le Pmi a compilare il modello 730 per la dichiarazione dei redditi. Accedendo al sito http://www.microsoft.com/italy/pmi/tasse/730/default.mspx e’ possibile scaricare in formato Xps il nuovo modello 730/2008 e fruire delle informazioni necessarie per la compilazione del documento: link ad hoc introducono il modello, i soggetti interessati, i termini e modalita’ di presentazione, le scadenze, le novita’ del modello e le istruzioni per la compilazione che servono alla redazione del documento. Il modello e’ analizzato quadro per quadro a partire dal frontespizio. Le Pmi che si collegano al sito possono usufruire delle informazioni e dei contenuti realizzati da Ipsoa Editore, societa’ del gruppo Wolters Kluwer e Partner di Microsoft Pmi. ”Proporre servizi come questo, attraverso un tool di semplice utilizzo – spiega Andrea Dossena, Direttore Business & Marketing Piccola e Media Impresa, Microsoft Italia – rientra nella strategia di Microsoft di fornire supporto ai titolari e ai dipendenti delle Piccole e medie imprese per la risoluzione delle problematiche piu’ attuali grazie a strumenti utili che possono velocizzare il lavoro e allo stesso tempo accrescere il know-how delle persone e delle aziende”. L’iniziativa, che l’anno scorso ha contato 400mila visitatori, si inserisce all’interno dell’iniziativa Destinazione Impres@ con cui Microsoft Italia intende mettere a disposizione delle piccole e medie imprese strumenti concreti nell’adozione delle tecnologie a supporto della crescita del business.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)