TV: ROMANI, CON NUOVE PIATTAFORME COMPETIZIONE TRA CONTENUTI

TV: ROMANI, CON NUOVE PIATTAFORME COMPETIZIONE TRA CONTENUTI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 5 MAG – “In futuro avremo tre piattaforme stabili: il satellite, il digitale terrestre e la tv su internet. Il Governo si sta attivando fortemente anche per la diffusione della banda larga. Finalmente ci sarà  una concorrenza tra i contenuti e non tra le piattaforme”: lo ha ribadito il sottosegretario alle Comunicazioni Paolo Romani, alla presentazione del Manuale di diritto dell’informazione e della comunicazione di Ruben Razzante organizzata dall’Isimm, l’Istituto per lo studio dell’Innovazione. “Il passaggio dall’analogico al digitale sta incontrando il favore dei protagonisti, finalmente si stabilisce la possibilità  di un ingresso regolamentato di nuovi attori e l’ottimizzazione delle frequenze – ha aggiunto Romani – Eravamo preoccupati per lo switch-off della Sardegna, ma il passaggio è stato largamente positivo. La Valle d’Aosta non è ancora completata e ora il passaggio dall’analogico al digitale incomincia nel Piemonte occidentale, Torino e Cuneo (il 20 maggio, ndr) e su questo domani abbiamo un incontro con i broadcaster e l’Agcom, l’Autorità  per le garanzie nelle comunicazioni”, ha concluso. (ANSA).
SAM/

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo