GIORNALISTI: ISF A MEDVEDEV, BASTA IMPUNITA’ AD ASSASSINI

GIORNALISTI: ISF A MEDVEDEV, BASTA IMPUNITA’ AD ASSASSINI
FIRENZE
(ANSA) – FIRENZE, 5 MAG – Un “accorato appello al presidente Dmitrij Medvedev perché, dopo aver dichiarato la fine della guerra in Cecenia, voglia mettere fine anche a quella contro i giornalisti che ha provocato decine e decine di vittime nella Federazione Russa lasciando impuniti gli assassini”, è stato rivolto oggi dall’esecutivo di Information safety and freedom (Isf). “Secondo le associazioni dei giornalisti russe – spiega Isf in una nota – sono oggi già  più di duecento i colleghi che sono stati assassinati nel corso dell’ultimo decennio e solo nell’ultima settimana si contano almeno sette nuove aggressioni. Secondo i dati delle stesse autorità  della Federazione Russa l’80 per cento dei responsabili dei casi di omicidio vengono identificati, condannati e imprigionati, Ma quando le vittime sono giornalisti, la percentuale scende al 10 per cento. Uccidere un giornalista nella Federazione Russa è un crimine cui viene garantita quasi sempre l’impunità “.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Il presidente iraniano Rohani: statue coperte? E’ solo un caso giornalistico

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Padre Ciro Benedettini lascia la vicedirezione della sala stampa vaticana dopo 22 anni di servizio

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi