Opinioni – Je n’ai pas oublié. I ricordi di Pietro Calabrese, giornalista

Condividi

Sì, io mi ricordo
Ricordo che il signor direttore ci restò malissimo quando l’Illustre Editore gli annunciò che una sua attendibilissima fonte gli aveva detto che il telefono del direttore non era intercettato da nessuno. “Significa forse che lei non conta un cazzo?”, sibilò. Piegato su se stesso il malcapitato bisbigliò: “Mi dia ventiquattr’ore, Illustre Editore, e provvederò io stesso”

Ricordo il da da umpa

E molti altri ancora….