INTERNET: FACEBOOK SEMPLIFICA LE IMPOSTAZIONI SULLA PRIVACY

INTERNET: FACEBOOK SEMPLIFICA LE IMPOSTAZIONI SULLA PRIVACY
ROMA
(ANSA) – ROMA, 2 LUG – Dopo le polemiche sulla protezione dei dati personali, che aveva portato anche alla cancellazione da parte di alcuni utenti, Facebook pensa di snellire l’insieme delle opzioni che consentono all’utente di impostare il livello di privacy più adatto, quasi personalizzandolo. “Ci stiamo impegnando per dare agli utenti un maggiore controllo sulle informazioni che condividono e sulle persone con cui vogliono condividerle”, dice Chris Kelly, responsabile dell’ufficio Privacy di Facebook, in un messaggio sul blog ufficiale (http://blog.facebook.com/blog.php?post=101470352130). La direzione intrapresa dal social network è quella di una maggiore semplificazione raggruppando, ad esempio, tutte le impostazioni relative alla privacy dei diversi aspetti del social network (chi può accedere al profilo, alle foto e ad altre informazioni), finora tenute separate. “In breve – spiega Chris Kelly – rimuoveremo le impostazioni ridondanti per ridurre la confusione e combinare i campi che sono simili. Riteniamo che quando gli strumenti sono semplici, le persone siano più facilitate ad utilizzarli e capirli. Abbiamo infatti compreso che troppe opzioni per la privacy possono confondere gli utenti, non facendo loro percepire esattamente cosa e con chi stanno condividendo le proprie informazioni personali”. Il nuovo sistema sarà  testato su una piccola parte degli utenti di Facebook, nelle prossime settimane il social network inizierà  a raccogliere i feedback diretti da questo gruppo per migliorare i nuovi strumenti. “Siamo fiduciosi – conclude Chris Kelly – che un maggiore controllo porterà  ad un più ricco e più utile scambio di informazioni attraverso Facebook”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)