GIORNALISTI: LA NAZIONE; LICENZIATO BENNUCCI, PROTESTA FNSI

GIORNALISTI: LA NAZIONE; LICENZIATO BENNUCCI, PROTESTA FNSI
FIRENZE
(ANSA) – FIRENZE, 15 LUG – La Federazione Nazionale della Stampa Italiana e l’Associazione della Stampa Toscana esprimono “sconcerto e preoccupazione per i provvedimenti disciplinari, un licenziamento e una sospensione di cinque giorni, assunti dall’azienda nei confronti di due giornalisti de La Nazione. Abnorme e inaccettabile appare il licenziamento deciso per il collega Sandro Bennucci, già  componente del Cdr e attuale dirigente del Sindacato; altrettanto non accettabile è la sospensione di una collega”. Secondo la Fnsi e l’ Ast “la via disciplinare non è la strada della soluzione di problematiche complesse. Il ricorso ai provvedimenti disciplinari non è mai una soluzione e non può essere fatto in maniera disinvolta”. Questa “linea estrema non é condivisibile” dicono il Coordinamento dei Cdr della Poligrafici Editoriale, l’Ast ed è stato evidenziato in sede di Commissione Paritetica, ai rappresentanti della Federazione Editori, dalla Fnsi. “Sono sempre auspicabili e necessarie valutazioni differenti, ragionevoli, tali da evitare che problematiche complesse che riguardino persone nei rapporti di lavoro siano destinate ad essere trasferite nelle aule di giustizia. Quanto accaduto a La Nazione deve essere motivo di amarezza per tutti ed è ragione di dissenso del Sindacato. Certo questa è la condizione peggiore per celebrare i 150 anni di uno dei quotidiani più prestigiosi d’ Italia come La Nazione”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari