Il mercato delle rp in Italia – Giugno 2009

Frena il cauto ottimismo per l’andamento del mercato delle relazioni pubbliche, secondo l’aggiornamento a giugno 2009 dell’Indagine sviluppata dall’associazione grazie al contributo delle società  associate ad Assorel, la cui prima edizione era stata rilasciata a febbraio di quest’anno.
Aumenta la percentuale dei soci che prevedono un calo per il mercato italiano nel 2009 vs il 2008, passando dal 48% dell’inizio dell’anno al 64% di questa edizione.
Resta un’alta percentuale di “cauti ottimisti”, correlata prevalentemente alla percezione che il new business stia sostituendo/sopperendo i mancati introiti dei clienti “tradizionali”. Meno delineata la percezione sui settori merceologici che determinano il decremento e/o sostengono il mercato”, anche se si segnala la contrazione del settore finanziario/ assicurativo. Più evidente lo scenario per le ‘aree di intervento” con   consistenti indicazioni per le “digital pr” seguite da buone performances di crisis management e delle “classiche” media relations, mentre in difficoltà  gli eventi, la comunicazione finanziaria, i prodotti editoriali e le sponsorizzazioni.

– Andamento mercato rp in Italia (pdf)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Covid: oltre 70mila contenuti generati online dalle parole dei virologi. Reputation Science: troppe informazioni, tra incoerenza e divergenze

Covid: oltre 70mila contenuti generati online dalle parole dei virologi. Reputation Science: troppe informazioni, tra incoerenza e divergenze

Nuovo Dpcm: Italia in tre zone, coprifuoco alle 22, cinema, mostre e musei chiusi, librerie aperte – QUI MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE EDITABILE

Nuovo Dpcm: Italia in tre zone, coprifuoco alle 22, cinema, mostre e musei chiusi, librerie aperte – QUI MODELLO DI AUTOCERTIFICAZIONE EDITABILE

Incentivi per lo smartworking, mascherina all’aperto e stretta su movida e sport. Ecco le novità del nuovo Dpcm

Incentivi per lo smartworking, mascherina all’aperto e stretta su movida e sport. Ecco le novità del nuovo Dpcm