BIBLIOTECHE: RESCA, ACCORDO CON GOOGLE PER QUELLE MINISTERO

SPE:BIBLIOTECHE
2009-08-26 11:54
BIBLIOTECHE: RESCA, ACCORDO CON GOOGLE PER QUELLE MINISTERO
ROMA
(ANSA) – ROMA, 26 AGO – Il ministero dei Beni culturali sta valutando la possibilità  di una partnership con Google Books per trasferire sul web le 47 biblioteche gestite direttamente dal ministero. Lo annuncia Mario Resca, neo Direttore Generale della Valorizzazione dei Beni Culturali, che oggi parteciperà  ai lavori della conferenza dei direttori delle biblioteche nazionali del mondo in corso a Milano. “Le biblioteche italiane – ha spiegato Resca – ospitano un vero e proprio tesoro di capolavori nei diversi campi della cultura. Il Ministero per i Beni e le Attività  Culturali sente il dovere di mettere a disposizione di tutto il mondo questa meravigliosa collezione, per diffondere la cultura e la lingua italiana e fare in modo che chiunque sia interessato ai nostri capolavori possa avervi accesso, nel rispetto delle leggi sul diritto d’autore”. “A questo proposito, sono lieto di annunciare – ha spiegato – che stiamo valutando con Google la possibilità  di partecipare all’ambizioso progetto di digitalizzazione dei libri. Noi vediamo la partnership con Google come un modo importante non solo per preservare e promuovere il ricco patrimonio culturale italiano ma anche per promuovere l’immagine stessa del nostro Paese”. In un intervista a ‘La stampa’ di oggi, Resca ha anche spiegato le ragioni della scelta: “prima: digitalizzare e diffondere nel mondo questo enorme tesoro italiano; Seconda: poterlo conservare: l’alluvione di Firenze, per fare un esempio, provocò la distruzione di testi preziosi e ora perderemmo ancora quei gioielli, ma non il loro contenuto; terza; promuovere la conoscenza, renderla accessibile a tutti; è anche un fatto di democrazia”. (ANSA).
LC/ S0B S41 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)