INFORMATICA: PER STUDENTESSE EUROPEE E’ROBA DA UOMINI,STUDIO

CRO:INFORMATICA
2009-08-26 16:56
INFORMATICA: PER STUDENTESSE EUROPEE E’ROBA DA UOMINI,STUDIO
IN ITALIA, 76% INTERESSATE MA 61% SCEGLIE ALTRE PROFESSIONI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 26 AGO – L’Ict? E’ roba da maschi. Ne sono convinte, secondo uno studio commissionato da Cisco a EUN Schoolnet, le studentesse europee che, pur interessate alla materia, spesso rinunciano a una carriera nell’informatica, lasciando campo libero ai colleghi uomini. Lo studio ha coinvolto studenti di scuola secondaria superiore, insegnanti e genitori in Italia, Francia, Paesi Bassi, Polonia e Regno Unito. L’indagine evidenzia in realtà  una sostanziale parità  di attitudini e interesse per l’informatica e le telecomunicazioni fra i ragazzi e le ragazze che, però, non si traduce in un’altrettanto bilanciata scelta di proseguire gli studi nel settore tecnologico. La metà  delle studentesse che dichiara di essere interessata all’Ict, infatti, non tramuta questa passione in una scelta universitaria. Segno che non basta amare l’informatica per decidere di dedicarsi ad essa nella vita professionale. Anche in Italia si conferma la parità  di attitudine verso l’informatica fra ragazze e ragazzi. Il 76% delle studentesse si dice “interessata o molto interessata all’Ict’, ma il tasso di “drop out”, cioé di ragazze che nonostante l’interesse per la materia si orientano verso diverse scelte universitarie e professionali, è invece del 61%. In base allo studio, il fattore che più demotiva le studentesse è la convinzione che il settore sia “di per sé più adatto agli uomini”. (ANSA)
Y89-VC/ S04 INT S0B QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)