Videogame/ Microsoft reagisce a mosse a Sony, taglia prezzi Xbox

Videogame/ Microsoft reagisce a mosse a Sony, taglia prezzi Xbox

Cento dollari in meno su versione di punta:a 299 dollari come PS3

New York, 27 ago. (Ap) – Microsoft reagisce alle mosse di Sony e taglia a sua volta di 100 dollari il prezzo della versione di della Xbox 360, la sua consolle per videogiochi. La scorsa settimana il gruppo nipponico aveva annunciato che da settembre avrebbe introdotto una nova versione compatta della Playstation III, con memoria potenziata ma soprattutto con un taglio analogo sul prezzo di listino. La reazione di Microsoft mette in rilievo come i produttori di consolle di videogame si stiano preparando a una serrata competizione sui prezzi già  in prospettiva del periodo natalizio, cruciale per le vendite in questo segmento.

Attualmente Microsoft commercializza tre versioni della sua consolle. La più avanzata, la Xbox 360 Elite sarà  in vendita a 299 dollari negli Usa, lo stesso prezzo della PS3 di Sony. Sempre oggi Microsoft ha annunciato che la versione intermedia, la Xbox Pro, verrà  ritirata dal commercio; in questo caso, fino a esaurimento scorte, il prezzo cala da 299 a 249 dollari. Per la versione più economica della Xbox, la Arcade, priva di hard disk, il prezzo resta a 199 dollari.

Tagli dei prezzi che scatteranno già  da domani, anticipando di fatto le riduzioni di Sony che invece sono state annunciate per inizio settembre. Ora l’unica a mantenere fermi i prezzi di listino è Nintendo, che tuttavia già  si attestava a livelli più bassi con la sua Wii che fin dal lancio, tre anni fa, costa 250 dollari.

Se con le prime due generazioni di consolle Sony aveva chiaramente prevalso sulle rivali, sull’ultima serie è stata Nintendo a ottenere il maggior successo. A livello globale le Wii vendute sono state 52,6 milioni, laddove Microsoft ha venduto 31,4 milioni di Xbox 360 e Sony 23,7 milioni di PS3. Va rilevato che le diverse consolle sono state introdotte sul mercato in tempi molto diversi e hanno prestazioni diverse.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Le dirette video di Facebook disponibili a tutti gli utenti. In Italia le stanno già sperimentando

Per cercare di superare la crisi l’ad di Twitter licenzia quattro dirigenti