VIDEOGIOCHI:VERONA FUCINA INVENTORI,IN ITALIA 1MLD FATTURATO

CRO:VIDEOGIOCHI
2009-08-27 17:18
VIDEOGIOCHI:VERONA FUCINA INVENTORI,IN ITALIA 1MLD FATTURATO
VERONA
(ANSA) – VERONA, 27 AGO – I maghi dei videogames nasceranno a Verona. Qui l’Università  ha promosso un master in Computer Games Development che si propone di sfornare i professionisti dalle cui menti usciranno i videogiochi di domani. Quello dei videogames in Italia è un comparto che fattura circa un miliardo di euro l’anno, avendo raddoppiato in tre anni il proprio valore, e che è alla ricerca di nuove figure professionali. Il nuovo master per lo sviluppo dei videogiochi, promosso dalla facoltà  di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’ateneo scaligero, diretto dal professor Andrea Fusiello, è unico in Italia nel suo genere. L’Italia, secondo l’Aesvi (Associazione Editori Software Videoludico Italiana) è al terzo posto nella graduatoria dei Paesi con i trend di sviluppo più dinamici nel settore. “Il mondo dei videogiochi è in rapida espansione e sta conquistando frontiere fino a pochi anni fa sconosciute – spiega Fusiello -. In breve tempo è divenuta una realtà  ricca di sfaccettature e contaminazioni, che vanno dal cinema alle nuove sinergie con l’industria cinematografica e discografica. Intere squadre di programmatori, grafici, designer, tecnici del suono e produttori si dedicano a questo tipo di progetto”. Il master, della durata di un anno, partirà  il 16 ottobre 2009; le iscrizioni si chiuderanno il 19 settembre.(ANSA).
GM/PAS S0B S41 S04 INT QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)