CINEMA: INCASSI; PROTTI (ANEC), ESTATE MOLTO DELUDENTE

Condividi

SPE:CINEMA
2009-08-28 12:31
CINEMA: INCASSI; PROTTI (ANEC), ESTATE MOLTO DELUDENTE
UN SOLO FILM, HARRY POTTER, NON BASTA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 28 AGO – “Molto deludente”. E’ così che Paolo Protti, presidente dell’Anec, associazione nazionale esercenti cinema, giudica l’estate cinematografica appena conclusa. “Noi siamo gratissimi alla Warner per avere fatto uscire a luglio l’ultimo Harry Potter, ma un solo film – spiega Protti al Giornale dello Spettacolo – non può reggere l’intero mercato. E quest’anno sono mancati completamente i prodotti di qualità , lasciando a secco le sale d’essai, ed anche il prodotto medio è stato largamente insufficiente per fare una stagione”. I primi dati Cinetel confermano, infatti, che il solo Harry Potter ha “salvato” il periodo estivo, mentre nel resto d’Europa sono usciti diversi altri film importanti, tra i quali L’era glaciale 3, Nemico Pubblico, Ricatto d’Amore, Pelham 123. Così, le aspettative per la prossima estate restano le stesse: “Servono più film – dice Protti – Almeno due o tre grossi titoli. E serve altro prodotto, sia di qualità  che medio”. Anche nel rapporto con le istituzioni, le cose non sembrano brillare. A fine luglio, il governo ha annunciato che si sono trovati 60 milioni per reintegrare il Fus (Fondo unico per lo spettacolo): “Io intanto – commenta Protti – non ho ancora visto pubblicato il decreto, né ho notizia di quando uscirà . E poi, non mi sembra che si possa parlare di un reintegro del Fus, ma piuttosto di un intervento sulle emergenze dello spettacolo. Ma al di là  del contingente, non è possibile andare avanti così, ogni anno con dei nuovi rattoppi. E’ giusto e necessario assicurare allo spettacolo uno stanziamento congruo e stabile. Per arrivare a questo risultato, bisogna che contestualmente alla presentazione del Dpef, il ministro Bondi, che si è insediato ormai da oltre un anno, dia l’annuncio che sono pronte proposte concrete per la riforma del cinema e delle altre attività  di spettacolo”. (ANSA).
MA/ S0B QBXB