INTERNET: NAQATUBE, L’ALTERNATIVA ISLAMICA ‘PURA’ A YOUTUBE

CRO:INTERNET
2009-08-28 16:22
INTERNET: NAQATUBE, L’ALTERNATIVA ISLAMICA ‘PURA’ A YOUTUBE

(ANSAmed) – ROMA, 28 AGO – Con l’obiettivo di impedire ai giovani di visionare contenuti video a sfondo sessuale o considerati “profani”, un gruppo di giovani sauditi ha lanciato ‘Naqatube’, un alternativa “moralmente pura” al popolare sito americano YouTube. Secondo il sito saudita di informazione Arab News, NaqaTube (Naqa in arabo significa ‘puro’) non sarebbe altro che una semplice raccolta di video privi di elementi considerati impuri dalla morale islamica. Con il motto “Partecipate con noi ad un sito puro”, e una grafica chiara e semplice, NaqaTube mostra video a contenuto prevalentemente religioso: è infatti possibile visionare, attraverso dieci canali, materiali relativi a studiosi, imam e predicatori. Uno dei moderatori del sito, che ha voluto rimanere anonimo, ha assicurato che nessun contenuto offende il sentimento religioso. Sono rigorosamente bandite, infatti, immagini di donne e video musicali non musulmani. Censurato anche il materiale “ostile” al governo saudita e al suo establishment politico e culturale. “Il sogno è quello di far diminuire il numero di visitatori di YouTube. Il nostro sito ha ricevuto dalle cinquemila alle seimila visite dal suo lancio avvenuto due mesi fa”, ha sottolineato il moderatore, aggiungendo: “Stiamo promuovendo un Islam moderato, niente di estremo”. (ANSAmed).
I91-BOR/ S0B S04 INT QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Il 5% dei giovani è dipendente dall’uso dei social network. Secondo una charity britannica le piattaforme più note possono contribuire ad alimentare disturbi mentali (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)

Più di 30 milioni gli italiani online nel mese di febbraio, connessi principalmente da mobile. I dati Audiweb (INFOGRAFICHE)