TV: UE,OK SUSSIDI 2009 A FRANCE TELEVISION;MA APRE INCHIESTA

POL:TV
2009-09-01 13:20
TV: UE,OK SUSSIDI 2009 A FRANCE TELEVISION;MA APRE INCHIESTA
BRUXELLES
(ANSA) – BRUXELLES, 1 SET – La Commissione europea ha approvato una sovvenzione di 450 milioni di euro concessa dallo Stato francese a France Television, il più grande gruppo televisivo d’oltralpe. I sussidi, validi per il 2009, sono stati messi sul piatto da Parigi per compensare le perdite subite dalla rete televisiva pubblica a causa della soppressione della pubblicità  ogni sera a partire dalle ore 20. Allo stesso tempo l’Antitrust Ue ha aperto un’inchiesta per verificare la compatibilità  o meno con le regole europee sugli aiuti di Stato dei finanziamenti a France Television previsti dal 2010 in poi, nell’ambito della riforma delle televisione pubblica in Francia. “La decisione di enfatizzare la missione pubblica e votata all’interesse generale di France Television, nell’ambito della riforma televisiva francese, è in linea con la politica della pluralità  dei media sostenuta dall’Unione europea”, commenta la commissaria Ue alla concorrenza, Neelie Kroes, che comunque sottolinea come la Commissione Ue “ha intrapreso un’esame dettagliato di questa riforma, richiamando gli attori interessati a sottoscrivere i loro impegni prima che una decisione finale sia presa”. Nel frattempo, spiega Kroes, “la continuità  dei finanziamenti per il servizio pubblico France Television viene garantito”.(ANSA).
COM-CU/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi