FELTRI-AVVENIRE: DIRETTORE ‘GIORNALE’, NON MI DEVO SCUSARE

FELTRI-AVVENIRE: DIRETTORE ‘GIORNALE’, NON MI DEVO SCUSARE
(AGI) – Roma, 2 set. – Vittorio Feltri non si sente in dovere di chiedere scusa a nessuno per le rivelazioni sul direttore di Avvenire, Dino Boffo, pubblicate dal ‘Giornale’: “Non ho nessuna arma se non la penna e da questa vicenda traggo un unico insegnamento: che in Italia si puo’ parlare male solo di alcuni ma se si alzano gli altarini su altri si viene sommersi dagli insulti”, ha detto questa mattina a Radio Anch’io. Feltri ha poi ribadito che Boffo “non e’ un cittadino qualsiasi, ma il portavoce del Vaticano”, e ha aggiunto di aver pubblicato le notizie solo dopo aver avuto “le pezze d’appoggio” ovvero “le carte che provavano una notizia che si sapeva da tempo ma che non si poteva scrivere” senza verifiche certe. (AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo