TV: CSI DIVENTA MULTIMEDIALE, CON LIBRO, VIDEO E UN SITO

SPE:TV
2009-09-02 16:38
TV: CSI DIVENTA MULTIMEDIALE, CON LIBRO, VIDEO E UN SITO

(ANSA-REUTERS) – ROMA, 2 SET – Un libro, un sito con videoclip e contributi dei lettori: questo il progetto multimediale di Anthony Zuiker, il creatore della serie tv americana ‘Csi: Crime Scene Investigation’ che sta per far uscire negli Stati Uniti (martedì 8 settembre), Level 26, una ‘digi-novel’ che combina tre media (editoria, internet e immagini). Ogni 20 pagine di Level 26, ci sarà  un rimando ad un sito: registrandosi si ha la possibilità  di guardare dei video di tre minuti legati alla storia (cyber bridges) e, commentando, dare anche un proprio contributo. Zuiker ha però specificato che il libro può essere letto anche senza guardare i video. “Il futuro del business nel settore intrattenimento dovrà  far convergere diversi media e noi abbiamo iniziato a farlo”, ha spiegato Zuiker che messo insieme un canovaccio di 60 pagine per il romanzo, scritto poi da Duane Swierczynski, ma ha anche curato e diretto i ‘cyber-bridges’ collegati al romanzo. “La tecnologia è sempre più parte della nostra vita, soprattutto negli Stati Uniti – ha detto Zuiker – di conseguenza anche lo spettacolo dovrà  fare delle scelte. Nei prossimi cinque-dieci anni – prevede – ogni show televisivo avrà  un microsito che permetterà  al pubblico di continuare l’esperienza della singola puntata”. (ANSA-REUTERS)
SAM/ S0B ST3 QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi