AVVENIRE: BOFFO, ”DIECI RISPOSTE ALLE DIECI FALSITA’ DEL GIORNALE”

03-09-2009   10:05         [Politica]
AVVENIRE: BOFFO, ”DIECI RISPOSTE ALLE DIECI FALSITA’ DEL GIORNALE”
(ASCA) – Roma, 3 set – Il direttore di Avvenire Dino Boffo va ancora al contrattacco e pubblica oggi sul suo quotidiano un articolo, intitolato ”Dieci falsita’: le deformazioni del ‘Giornale’ e la realta’ dei fatti”, in cui ribatte punto per punto alle accuse e ai dubbi sollevati contro di lui da Vittorio Feltri e dai suoi giornalisti. Punto primo: ”Boffo ‘noto omosessuale’ e protagonista di una ‘relazione’ con un uomo sposato segnalata in atti del Tribunale di Terni”. ”Falso”, spiega Boffo, perche’ ”questo e’ stato affermato dal Giornale sulla base di una lettera anonima diffamatoria”. ”Falso’ anche che Boffo sia stato ”attenzionato” dalla Polizia di Stato per le sue ”frequentazioni” omosessuali. Per il direttore di Avvenire si tratta di una affermazione ”grave e ridicola”. Terzo: falso che Boffo sia stato querelato da una signora di Terni, perche’ nella citta’ umbra ”fu sporta denuncia/querela non contro Boffo, ma contro ignoti da soggetti che ben conoscevano Boffo”. Falso poi, prosegue il direttore di Avvenire, che ci siano ”intercettazioni” che lo accusano. Boffo ammette di conoscere destinatari delle telefonate, ma ”il Giornale non puo’ nella sua montatura accettare un elemento antitetico alla sola idea della colpevolezza di Boffo”. Sesto: ”L’omosessualita’ in questa vicenda e’ stata pruriginosamente tirata in ballo dall’estensore della famigerata ‘informativa’ anonima e dal Giornale”. Nelle telefonate attribuite a Boffo, aveva scritto il quotidiano milanese, ci sarebbero state ‘intimidazioni’ e ‘molestie’ a sfondo sessuale’, anzi ‘omosessuale’, accompagnate da ‘pedinamenti’. ”Falso”, ribatte ancora Boffo: ”Le affermazioni del Giornale sono prive di fondamento”. ”Boffo si e’ sempre dichiarato estraneo a una vicenda nella quale, anche presa solo come e’ stata presentata, sul piano giudiziario non include ‘pedinamento’ ne’ molestie legate alla sfera ‘sessuale”’. Ed ancora: ”Boffo non ha patteggiato alcunche’ e ha sempre rigettato l’accusa di essere stato autore di telefonate moleste”. ”Falso”, ancora, che il direttore di Avvenire abbia reso pubbliche ‘ricostruzioni’ della vicenda: ”Boffo, nonostante il pesantissimo attacco diffamatorio del Giornale non intende consegnare niente e nessuno al tritacarne mediatico generato e coltivato dal Giornale”. Infine, il decimo punto: ”La cosiddetta ‘informativa’ e’ un testo gravemente diffamatorio contro Boffo di incerta (per ora) origine, ma sicuramente non scritto in sede giudiziaria ne’ per sede giudiziaria e non attinente alla vicenda ternana”. Il quotidiano della Cei continua anche oggi a pubblicare le espressioni di solidarieta’ da parte dei lettori: due pagine sotto il titolo ”Stima a Boffo, indignazione per uno ‘scoop’ meschino”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo