INFORMAZIONE: DEL BOCA, GIORNI TERRIBILI PER GIORNALISTI

POL:INFORMAZIONE
2009-09-03 17:15
INFORMAZIONE: DEL BOCA, GIORNI TERRIBILI PER GIORNALISTI
ROMA
(ANSA) – ROMA, 3 SET – “Questi sono davvero giorni terribili per la stampa e per i giornalisti che ci lavorano. L’insulto ha preso il posto delle riflessioni e le stesse notizie vengono ora amplificate ora mimetizzate per diventare funzionali a progetti ‘politici’ che poco hanno a che vedere con il dovere di informare”. Lo dice il presidente dell’Ordine dei giornalisti Lorenzo Del Boca che “considera che la funzione dei giornali, delle radio, delle tv e del mondo web è talmente importante e fondamentale nella vita civile di una comunità  che non può ridursi – peggio, se per propria scelta – a un battibecco dai toni sempre più accesi e sempre meno comprensibili”. “Forse un passo indietro – come da più parti sollecitato – e il richiamo deontologico a una maggiore sobrietà  di atteggiamenti – sostiene Del Boca – sono gli unici rimedi per recuperare quel rispetto che è indispensabile anche nell’affrontarsi vigorosamente in polemiche senza peli sulla lingua”. “E’ poco elegante l’iniziativa di un personaggio con responsabilità  politiche che ricorre alla querela per avere ragione di articoli pubblicati sui mezzi di comunicazione. Esistono infinite opportunità  per fare conoscere le proprie valutazioni e proporre rettifiche. Peggio se il ricorso alla giustizia ordinaria – aggiunge il presidente dell’Ordine – è proposto non in sede penale ma in quella civile, chiedendo risarcimenti di presunti danni per cifre esorbitanti, lontane anni luce dal portafoglio di qualunque giornalista e tali da compromettere i bilanci della maggior parte delle società  editrici. Le ‘colpe’ dei politici aumentano se rivestono responsabilità  di Governo e sono massime se il ruolo esercitato é quello di premier”. A suo avviso “l’iniziativa del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi di citare i quotidiani La Repubblica e L’Unità  è, nella dimensione, senza precedenti, si configura come oggettivo tentativo di intimidazione del lavoro dei colleghi e contribuisce ad aumentare il clima di tensione che già  si esprime a livelli altissimi e del quale tutti faremmo a meno”. ” L’Ordine dei Giornalisti partecipa convintamente alla manifestazione del 19 settembre. La libertà  di stampa è un bene prezioso che faremmo bene a difendere sempre e in tutte le sedi: difficile da conquistare, faticoso da conservare, facilissimo da perdere”, conclude Del Boca. (ANSA).
STF/ S0A QBXB

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Priorità nel continuare a promuovere la lettura di libri, dice Pietro Grasso al convegno Il libro digitale

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari

Pearson taglia 4 mila posti di lavoro. Annunciato il piano di ristrutturazione da mezzo miliardo di dollari