Rai/ ‘Chi l’ha visto?’ torna con il pubblico in studio

Rai/ ‘Chi l’ha visto?’ torna con il pubblico in studio

Da lunedì in prima serata su Raitre la 22a edizione del programma

Roma, 4 set. (Apcom) – Per la prima volta un pubblico presente, inserti del cinema e un restyling dello studio. Queste le principali novità  che caratterizzeranno la 22esima edizione di ‘Chi l’ha visto?’, il programma di servizio pubblico di Raitre che Federica Sciarelli tornerà  a condurre da lunedì in prima serata su Raitre. “‘Chi l’ha visto?’ è un pezzo fondamentale della nostra rete nonostante i cambiamenti evolutivi. La forza della trasmissione – ha dichiarato il direttore di Raitre Paolo Ruffini durante la conferenza stampa di presentazione che si è svolta oggi nello studio di Via Teulada a Roma – sta nel fatto che è un programma di racconto della realtà  e della cronaca, non parla soltanto degli scomparsi. Racconta l’Italia meno nota, la cronaca nera di provincia ed emerge la forza del racconto popolare. Ma è giusto che ci siano dei cambiamenti perché va reso contemporaneo al tempo che viviamo. E’ nel dna di questa rete”.

Per il vice direttore di Raitre Stefano Marroni “è un programma di servizio pubblico insostituibile”. Importante la novità  della presenza del pubblico in studio. “Non saranno dei figuranti – spiega Marroni – ma i telespettatori che ci seguono da casa e che ci hanno chiesto di poter vedere in diretta cosa succede. Pur non intervenendo rappresenteranno la testimonianza di un pubblico affezionato al programma. Insieme al pubblico della prima puntata saranno presentati anche i famigliari dei casi di cronaca che il programma ha trattato come quello di Emanuela Orlandi, Denise Pipitone e le vittime del massacro del Circeo: Rosaria Lopez e Donatella Colasanti”. (segue)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Convocata per le 14:30 di oggi un’assemblea del Cdr di Rainews con Usigrai e Fnsi

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Freccero: il ritorno in Rai di Grillo? Sarebbe la prova che il servizio pubblico è una tv indipendente. Oltre a lui mi piacerebbe rivedere anche Benigni, Celentano e Fiorello

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi

Il Pd contro Ciao Darwin: casting torinese riservato a razzisti ed omofobi