AVVENIRE: CALDEROLI, REGOLAMENTO DI CONTI NELLA CHIESA

AVVENIRE: CALDEROLI, REGOLAMENTO DI CONTI NELLA CHIESA
(AGI) – Roma, 7 set – “Vittorio Feltri? Ha addentato una polpetta avvelenata”. Roberto Calderoli fino a ieri non e’ mai voluto intervenire sulla vicenda dell’ex direttore di Avvenire, Dino Boffo, dimissionario dopo le accuse del Giornale. Ma di una cosa il ministro alla Semplificazione si dice arciconvinto in un’intervista al Corriere della Sera: “chi ha passato quelle carte a Feltri, di certo non gli ha fatto un favore”. E chi avrebbe confezionato la polpetta avvelenata? “Non e’ che io sappia un nome. Quando pero’ ho letto il riferimento di Boffo a ‘chi si frega le mani’ dietro a Feltri, mi sono reso conto di essere completamente d’accordo. Puo’ darsi che il direttore del Giornale sia diventato lo strumento per un regolamento di conti interno alle gerarchie cattoliche. Non per nulla, abbiamo ricominciato a sentir parlare di grandi centri e di grandi partiti cattolici”. “Si conferma – prosegue il ministro leghista – il mio allarme per un’operazione in corso che vorrebbe dimissionare sia Berlusconi che Umberto Bossi. E magari pure Antonio Di Pietro. Un’iniziativa dei potentati economi ¡ci per sostituire chi e’ al governo con qualcuno di piu’ malleabile”. Insomma, i sempreverdi poteri forti? “I poteri forti che hanno buon gioco a creare un gran polverone sui giornali. Vediamo il presidente del Consiglio attaccato quotidianamente da mesi, poi un direttore di giornale che viene fatto passare per un molestatore per giunta omosessuale, un altro direttore che viene accusato di essere un evasore fiscale… E poi, il degrado dell’informazione: pettegolezzi che meriterebbero al piu’ un trafiletto, diventano il piatto forte del menu’. Con editoriali, analisi, commenti e interpretazioni che alla fine non consentono di capire piu’ nulla. Ripeto: e’ un’azione mirata. E i mandanti son gli stessi che han rovinato il Paese”.(AGI)

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo