FELTRI: BOCCHINO, MEGLIO SE BERLUSCONI RINUNCIA AL DIRETTORE

FELTRI: BOCCHINO, MEGLIO SE BERLUSCONI RINUNCIA AL DIRETTORE
(AGI) – Roma, 8 set. – “Se il direttore non rende un buon servizio alla famiglia dell’editore, se gli interessi di Berlusconi e di Feltri sono cosi’ divergenti, forse sarebbe bene che Berlusconi rinunciasse a Feltri”. Questa l’opinione di Italo Bocchino, dopo il discusso articolo del direttore del Giornale su Gianfranco Fini. “Un attacco di quella violenza e di quelle proporzioni e’ incomprensibile”, afferma il vicepresidente dei deputati Pdl in un’intervista a La Stampa, aggiungendo: “Bisogna ricordarsi che Fini e’ il co-fondatore del Pdl”. “Feltri avrebbe potuto scrivere un corsivo di critica a Fini e invece l’ha sbattuto in prima pagina”, aggiunge Bocchino, secondo cui “Fini non ha le tesi di un marziano, ma quelle di un leader” del principale partito alleato e “deve partecipare alle scelte del Pdl”.

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on LinkedIn

Articoli correlati

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

Report Audiweb Week con i dati su audience online degli editori dal 10 al 16 febbraio

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La pubblicità sulla stampa ancora giù, – 8,7%, nei primi cinque mesi dell’anno. Fcp: quotidiani -10,2%, settimanali -4,3%, mensili – 7,2% (TABELLA)

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo

La Regione Lazio presenta le azioni per l’editoria. Zingaretti: obiettivo ridare dignità al settore, sostenendolo